Strumenti Utente

Strumenti Sito


2.regolamento:9

Cap. 10 - Il Ritualismo

Per effettuare un Rito di qualunque ordine e grado non occorrono abilità di ritualismo in scheda (Che infatti non sono presenti tra le abilità).

«L’obelisco è una propagazione materiale degli Antichi. Come tale è l’oggetto più importante e potente di Èilean. Le rune sulla sua superficie brillano di luminescenza allineata al colore dell’Ordine che maggiormente ha tributato Archèios durante l’Àgone in corso. Altrimenti, il loro tono naturale è di una neutra luce cangiante. L’Obelisco governa i Guardiani e tutto quello che serve all’Àgone. Tentare di violarlo o di danneggiarlo è sciocco e sconsiderato, oltre ad essere visto come una blasfemia dai Guardiani e dagli spiriti degli ordini Primevi. Percepire le energie arcane o spirituali può essere un metodo sicuro per acquisire conoscenza e rischiare al contempo di subire gravosi contraccolpi. Officiare riti è l’unico metodo per stabilire una rudimentale forma di comunicazione con l’Obelisco e, in rari e imprevedibili casi, con gli Antichi. Tutti i riti devono essere gravidi di forza, intensità, entusiasmo e ardore.
Come trasmettere tutto questo all’Obelisco, starà ai membri dell’ordine e al loro senso di fedeltà e di motivazione.»
Dal Tomo dell'Eterno Divenire

I Valori e le Materie Primordiali

Ciascuna Materia Primordiale prende il nome dal valore che l’ha condensata ed i loro utilizzi sono numerosi.In Gioco si presentano sotto forma di cartellini rettangolari sui quali è possibile leggere la runa corrispondente e il nome. Ogni Valore ha un effetto specifico in qualunque ambito lo si consideri.

Le Declinazioni

Ogni Valore Primordiale ha un suo modo particolare di propagarsi nel Multiverso in caso di vittoria dell’Ordine che lo ha abbracciato, tuttavia esistono quattro declinazioni che racchiudono il modo con cui i Valori possono propagarsi e, appunto, declinarsi:

  • Entropiche - (E) destabilizzano lo status quo, generando spesso crisi che potranno portare a nuove condizioni.
  • Sintropiche - (S) destabilizzano lo status quo, tendendo a formarne di nuovi, ma più differenziati e ordinati.
  • Metafisiche - (M) appartengono al mondo delle idee e se propagate, spingono le menti a trascendere la materialità e a raggiungere mete inesplorate
  • Empiriche - (P) appartengono al mondo della materialità e della sostanza. Gli effetti di questi valori sono meno evidenti e tendono a conservare e a preservare quanto già esiste, rafforzandolo e migliorandolo. Le materie primordiali e le loro caratteristiche sono descritte qui di seguito:

Ambizione - (S)

Lettera G
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Trasmutazione
Figlia prediletta del genitore comune a tutti i valori primordiali: la Volontà. L’ambizione è la spinta nel fissare sempre più in alto i propri obiettivi, acuendo al contempo lo stimolo a volerli raggiungere. Risuonando nel multiverso, essa porterà a mutamenti fondati sulle aspirazioni individuali. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare e stabilizzare l’uso o la presenza di Stygma Temporis nei riti. La secondaria è quella di modificare un altro elemento secondo la sua possibile storia evolutiva, energetica e concettuale.

Ardore - (M)

Lettera B
Allineamento: Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Ammaliamento
La passione e l’intensità in ogni fare sono l’oggetto di questo valore, che infervora l’animo degli abitanti del multiverso e ne motiva ogni gesto. Grandi leader nascono sotto l’influenza dell’Ardore e attraverso di esso sanno trasmettere il loro carisma a chi non potrà far altro che decidere di seguirli. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare e stabilizzare l’uso o la presenza di Stygma Oxidis nei riti. Tra le funzioni secondarie figura l'ammaliamento.

Audacia - (E)

Lettera A
Allineamento: Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Ricomposizione, Rubedo.
E’ solo con il coraggio e la volontà di compiere il passo che non è mai stato compiuto prima, che è possibile compiere grandi imprese. l’Audacia è generatrice di cambiamenti e spinge coloro che ne sono pervasi a fare la differenza con grande solerzia e risolutezza. La sua funzione rituale primaria è quella di riallineare l’orientamento di uno Stygma ad una matrice energetica differente dall’originaria. Tra le funzioni secondarie v’è la rigenerazione.

Conoscenza - (M)

Lettera M
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Divinazione
Altro valore antico, molte volte perfino pilastro, la Conoscenza propagata per il multiverso trova infiniti modi per svilupparsi. Essa è informazione, rivelazione, scoperta e trasmissione. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare Riti divinatori di qualunque taglio e genere. La secondaria è relativa ai riti in cui sia incluso l’elemento della “distanza”.

Continuità - (S)

Lettera O
Allineamento : Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Temporalità Presente
Vita e Morte, Luce e Oscurità, Tirannia e Democrazia, Decadenza e Rinascimento. Queste come molte altre forme di ciclicità nel Multiverso svilupperanno con maggior vigore, mentre nuove alternanze prenderanno vita. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare e stabilizzare l’uso o la presenza di Stygma Sideris nei riti. Tra le secondarie, v’è quella di prolungamento temporale del “Qui e Ora”.

Desiderio - (E)

Lettera Q
Allineamento: PILASTRO
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Purificazione, Albedo
In un multiverso permeato dal Desiderio le persone vinceranno ogni resistenza interiore per concedersi la capacità di Desiderare, volere, immaginare, astrarre col pensiero, elevare la mente a situazioni non attualmente reali o evidenti. Acquisiranno la capacità di astrazione, di sublimazione, di andare oltre ciò che c'è e riuscire a vedere ciò che potrebbe esserci e che vorresti ci sia. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzatore generico ed universale per qualunque tipo di Rito. Tra le secondaria v’è quella di purificazione spirituale.

Dominio - (S)

Lettera D
Allineamento: PILASTRO
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Dominazione
Questo valore propaga l’affermazione del controllo di ciò che è in qualche modo inferiore da parte di chi ha la capacità e la volontà di governarlo. Che siano Spietati Tiranni o Sovrani Illuminati il loro controllo si rinsalderà, mentre nei luoghi dove il decadentismo sta imperversando, sorgeranno figure in grado di riportare ordine e disciplina. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare Riti di qualunque taglio e genere in cui sia incluso l’elemento spaziale dell’ ”area d’effetto”. Secondariamente presiede alla dominazione mentale.

Energia - (E)

Lettera H
Allineamento:Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Potenza
Se propagata, l’Energia porterà ogni mondo connesso a cambiamenti i cui effetti potranno essere considerati “poderosi”. La quantità di azioni compiute nei mondi aumenterà portando a inevitabili sviluppi i cui effetti saranno uditi in ogni angolo del multiverso. L’Energia in surplus potrà anche sfociare in reazioni climatiche, telluriche, o in altre manifestazioni delle forze degli elementi. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzatore generico ed universale per qualunque tipo di Rito di forgiatura. Serve infatti ad accendere e a tenere accesa la forgia durante questi riti. Più potere gestisce il rito, più l’Energia può servire secondariamente per controllarne le oscillazioni energetiche qualora l’apporto di Stygma dovesse risultare dissonante dagli scopi del rito.

Equilibrio - (P)

Lettera E
Allineamento: Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Protezione
Gli eccessi verranno attenuati da questo potente valore che continua a perdurare tra i cicli Yggdratici, e che quando risuona porta il multiverso più vicino ad una staticità che in base all’osservatore e alla situazione, potrà risultare più o meno benefica. La sua funzione rituale primaria è quella di stabilizzatore di riti complessi. La secondaria riguarda la protezione di qualcosa o qualcuno, da qualcosa o qualcuno.

Evoluzione - (S)

Lettera F
Allineamento: PILASTRO
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Temporalità Futura
Questo potente Valore è sovente la causa della nascita di nuove specie e delle loro civiltà nel Multiverso. Tutto ciò che si evolve lascia lo stadio precedente ed è pronto a balzare in avanti, verso un nuovo stato dell’essere e dell’esistenza, integrando sempre più vantaggi e svantaggi tra loro per affrontare al meglio il domani. La sua funzione rituale primaria è quella di catalizzare la fusione di più Stygma tra loro, in particolare, ma non esclusivamente se il prodotto è un Temporis. Tra le secondarie figura certamente lo sbloccare l’accesso a rituali relativi alla temporalità futura rispetto “l’osservatore Ritualista”.

Innovazione - (S)

Lettera U
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Creazione
Quando questo Valore risuona nel multiverso, le menti atte a farlo si attivano e il pensiero laterale predomina. Ogni azione volta alla soluzione di problemi e al miglioramento di ciò che è, riceverà una benefica spinta. La sua funzione rituale primaria è strettamente legata alla generazione di prodotti complessi. Catalizza sia processi di incastonatura successivi al primo, sia processi alchemici complessi.

Istinto - (E)

Lettera R
Allineamento: Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Dissoluzione, Nigredo
Perseguire il valore dell’Istinto implica il desiderare che tutto si sviluppi secondo il moto viscerale degli abitanti del multiverso, che vedranno spiccare le loro percezioni extrasensoriali; la pulsione interiore fremere per soddisfare i bisogni primari e, infine ma non per importanza, i loro impulsi intimi e ancestrali prorompere in una tempesta emotiva. La sua funzione rituale primaria è quella di discioglimento di prodotti di qualunque genere e, grazie a Memoria, di poter recuperare in parte l’energia e le materie prime originariamente impiegate. Secondariamente, è certamente legata agli effetti del disfacimento di sistemi complessi nel tempo, quindi all’entropia, ordinata nel suo processo, ma potenzialmente casuale nei risultati.

Memoria - (P)

Lettera N
Allineamento: Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Temporalità Passata
Il Ricordo di ciò che è stato verrà conservato con maggiore attenzione e le sedi dove la conoscenza viene custodita prolifereranno. Nel multiverso si avvertirà con maggiore enfasi l’importanza della Memoria e laddove si vorrà cancellarla, qualcuno sarà prodigo nell’impedirlo. Questa nobile materia primordiale funge da chiave per aprire le porte su ciò che è stato e poter interagire con esso. Secondariamente catalizza l’opera di Istinto nel recupero di materie originariamente componenti un prodotto complesso.

Misticismo - (M)

Lettera L
Allineamento: Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Invocazione
Se propagato, nel Multiverso aumenterà esponenzialmente la consapevolezza dell’assoluto facendo appello a segrete, soprannaturali capacità di cui l'uomo appare misteriosamente dotato e prescindendo da ogni procedimento logico e dai dati dell'esperienza sensibile. Nuove divinità ascenderanno assieme ai loro culti, e le religioni dimenticate avranno la possibilità di risorgere. Quelle già diffuse, vivranno una primavera di conversioni e di successi sull’ateismo e l’iconoclastia. La sua funzione primaria è quella di catalizzare la manipolazione di Stygma Sineidisis. Secondariamente, di invocare entità e volontà esterne ad Eilean, da ogni parte di Yggdrasil.

Potere - (P)

Lettera P
Allineamento: Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Alterazione
La capacità di applicare o imporre la propria volontà nell’ambiente circostante risuona con il valore del Potere: il prepotente influsso che spinge allo sfoggio di ciò che si può ottenere con la sola volontà. La sua funzione ritualistica primaria e secondaria è fondamentale: essa alimenta riti presso l’Obelisco o in qualsiasi punto di Eilean.

Prosperità - (P)

Lettera C
Allineamento: Desiderio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Ristorazione
La rigogliosità di ogni cosa che fiorisce e che genera prorompe nel multiverso quando questo valore viene fatto risuonare. La fertilità di ogni grembo e di ogni terreno viene stimolata generando nuova vita, qualunque cosa questo comporti. E’ il valore dell’Abbondanza, ma anche dell’opulenza per chi accaparra e arraffa tutto quello che può andando oltre il mero bisogno e scadendo nell’accumulo per il piacere e il bisogno di possesso. La sua funzione principale è quella di catalizzare la manipolazione di Stygma Sanguinis. Secondariamente è una fondamentale base per filtri e pozioni relativi alla gestione ed alla rigenerazione delle energie vitali.\

Retaggio - (S)

Lettera I
Allineamento: Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Discendenza
L’importanza delle linee di sangue e di ciò che esse ereditano dagli avi trasmettendo ai posteri si fonde concettualmente con il sistematico miglioramento tentativo dopo tentativo di ogni atto, dalla riproduzione all’affinamento di tecniche e antiche arti. Ritualisticamente è connesso a quanto concerne le linee di sangue, le derivazioni, le discendenze e le ramificazioni di ogni natura e specie.

Strategia - (S)

Lettera S
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Struttura
La Strategia è il valore più caro a chi dedica la propria vita alla competizione. Se propagato nel multiverso, il Valore della Strategia favorirà l’arguzia e la progettualità nelle cose a sfavore della casualità e del pressappochismo. La Strategia è connessa strettamente alle procedure pianificate, come progetti ingegneristici o rituali sperimentali complessi, magari concatenati. Secondariamente catalizza filtri e pozioni destinate ad interagire con la materia solida.

Tradizione - (P)

Lettera T
Allineamento: Dominio
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Scongiurazione
Ciò che è sempre stato e che viene tradotto da padre in figlio, da maestro ad allievo, di generazione in generazione, risuona nel multiverso assieme a questo valore. Quelle antiche saranno conservate e nuove tradizioni nasceranno con la forza di poter vivere eoni. E’ il catalizzatore degli Stygma Metallaxis. Oltre a questo, è fortemente connesso ad effetti apotropaici di qualunque genere.

Valore - (M)

Lettera V
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Qualità
Il Valore, a prescindere da come lo si intenda, propaga arricchendo gli abitanti del multiverso di qualità interiore e di doti. Esso è pane per le civiltà; generatore e terreno fertile per ogni possibile sviluppo. La sua funzione primaria è Alchemica. Esso è base per rendere le pozioni bevibili. Tra le funzioni secondarie v’è quella ritualistica destinata al miglioramento qualitativo secondo il punto di vista dell’osservatore, ovvero del ritualista.

Zelo - (P)

Lettera Z
Allineamento: Evoluzione
Corrispondenza Esoterico - Alchemica: Evocazione
Sia che lo si intenda come rettitudine inamovibile che come dedizione assidua e tenace, lo Zelo si relaziona ad un ideale superiore da perseguire con ogni fibra del proprio essere. Nel multiverso esso fomenterà la lotta per affermare ciò in cui si crede fermamente. Lo Zelo catalizza le manipolazioni degli Stygma Aetheris. Al contempo presiede all’atto di evocazione di poteri ed energie presenti nel Multiverso.

Rituali, Riti e ogni pratica complessa e collettiva di magia vedono le Materie Primordiali come assolute protagoniste e, combinando il significato con gli Stygma che forniscono energia, è possibile ottenere virtualmente qualsiasi effetto.

Gli Stygma

Cosa sono gli Stygma

Sono cristalli di energia polarizzata e condensata. La polarità di uno stygma è strettamente connessa al suo potere:

I Poteri degli Stygma

  • Stygma Aetheris, di colore bianco. Le energie che saturano questi candidi e puri cristalli sono quelle della magia nella sua forma pura e astratta.
  • Stygma Sineidisis, di colore arancio. In esse si condensano le energie connesse allo spirito e alla luce.
  • Stygma Sanguinis, di colore rosso. Queste catturano le energie della scintilla primordiale, che a sua volta si scinde nel calore delle fiamme e in quello della vita.
  • Stygma Metallaxis, di colore viola. Questi cristalli sono pervasi dal potere del mutamento e delle ombre.
  • Stygma Sideris, di colore blu o azzurro. Sono Pervasi dalle energie derivanti dallo spazio tra i mondi, in cui regnano il Freddo e sua sorella la Morte.
  • Stygma Oxidis, di colore verde. In essi ribolle il corrosivo potere del decadimento.
  • Stygma Temporis, di colore nero. I Temporis sono la fusione irregolare che attinge potere direttamente dallo scorrere del tempo. Possono essere ottenuti dalla fusione di sei Stygma, ciascuno di un colore differente dagli altri.

Gli Stygma liberano il loro maggiore potenziale durante i riti di incastonatura.

Gli Archèios - Sono Stygma ottenuti dalla fusione di venticinque Stygma dello stesso tipo. Non è possibile incastonare un Archèios in un oggetto mondano.

Gli Stygma possono resistere per poco tempo lontano dai luoghi dove sono stati condensati. Per questo motivo ogni Ordine possiede uno Scrigno Magico in cui vanno riposti e custoditi. Tali Scrigni sono l’unico ricettacolo dove gli Stygma non sublimano, degenerandosi. Accumulare grandi quantità di Stygma tuttavia non è prudente. Soprattutto durante la notte si aggirano pericolosissime creature caotiche e sinistre che esistono per un unico scopo: assorbire energia per tributarla poi ai propri signori. I loro poteri derivano dalla tenebra più profonda e non conoscono paura. Sono eterei e non subiscono quindi danni fisici di alcun genere. Il loro obiettivo primario è trafugare gli Stygma dagli scrigni e, se malauguratamente dovessero essere presenti Archèios nei padiglioni degli ordini, i Cacciatori confluiranno in quella direzione richiamando gli altri con grida acute e stridule. Lo Scrigno non può essere mai allontanato dall’ordine ma chiunque può aprirlo. Unico metodo per allontanare lo scrigno dai padiglioni dell’ordine è il tenerlo a meno di due passi dallo stendardo dell’Ordine.

Catalizzatori Antichi

Stendardi degli Ordini

Gli stendardi vengono forniti dallo Staff e sono posti generalmente vicino la tenda comando di ogni rispettivo Ordine già al Time In. Lo stendardo deve essere portato in CONTESA e può essere portato nelle Scaramucce. Grazie al potere del proprio Ordine, non potrà mai essere danneggiato o corrotto dal Caos. Se un personaggio giocante tocca lo stendardo, non può in alcun modo correre. Tutti gli stendardi hanno i seguenti poteri:

  • [PS] chiunque giaccia sconfitto o riposi per dieci minuti entro dieci metri dallo stendardo del proprio Ordine correttamente brandito o posizionato, riceve la chiamata “Istant Healing”.
  • [AG] qualora un membro dell’Ordine cui appartiene lo stendardo dichiari brandendolo: “Invoco il potere dello Stendardo dell'Ebano, Mandragora, Rovo” può immediatamente dopo dichiarare “MASS ISTANT HEALING NEL RAGGIO DI DIECI METRI SU TUTTI I MEMBRI DELL’EBANO/MANDRAGORA/ROVO.” E’ possibile così guarire solo i membri del proprio Ordine. Lo stendardo si scarica e il potere diviene inutilizzabile fino al giorno dopo a meno di avvenimenti che abbiano il potere di “ricaricarlo”
  • [AV] Lo stendardo può ricevere poteri ulteriori a discrezione dello staff e in base alle azioni e alle scelte di gioco dei giocatori. Scoprite in gioco quali!

Gli stendardi non possono essere condotti oltre i portali del Caos o al di fuori di Eilean. Ogni stendardo può però essere trafugato (ad esempio per impedire al suo Ordine di conquistare e usare forgia o tavolo alchemico) e nascosto lontano dal proprio Ordine, a patto di informare IMMEDIATAMENTE lo staff della posizione dove è stato nascosto. Trafugare lo stendardo e non farne pronta comunicazione allo staff può comportare la penalità di un Archèios in meno all’intero Ordine di appartenenza del ladro. Questo vale anche per gli scrigni delle materie prime. Gli stendardi possono essere rievocati automaticamente dai propri Superni.

A prescindere dalla ragione per cui un gruppo di PG porta con sé lo stendardo del proprio Ordine i PNG di campo devono sempre essere messi al corrente di quanto sta accadendo e che lo stendardo è in consegna ai giocatori.

Le Pergamene.

Basi di conoscenze perdute, le pergamene spuntano di tanto in tanto su Èilean e contengono in sé le istruzioni per ottenere determinati tipi di incantamenti tramite la Forgia delle Anime o più raramente tramite altri catalizzatori arcani. Queste vanno sempre distrutte nel procedimento, lasciando fluire la conoscenza nuovamente nell’etere. Non ha senso ricopiare una pergamena, in quanto l’originale si distruggerebbe trasferendo il suo potere nella nuova copia. Sono di cinque tipi:

  • Incanta Armatura
  • Incanta Arma
  • Incanta Arma da Tiro
  • Incanta Focus Arcano
  • Incanta Scudo

La Forgia delle Anime.

La Forgia è l’unico catalizzatore conosciuto in grado di poter interagire con l’energia allo stato puro catalizzandola, ma il suo aiuto esige sempre un tributo. Per utilizzarla occorre prima di tutto conquistarla. Per rivendicarla è necessario portare in sua presenza lo stendardo del proprio ordine e toccare con una mano libera la forgia. Chi brandisce lo stendardo deve dichiarare a voce alta il proprio nome, il mondo di provenienza, e che sta rivendicando il possesso della Forgia delle Anime per conto dell’Ordine, specificandone il nome. Se per dieci minuti nessuno interrompe il contatto fisico dello stendardiere con la Forgia, questa è conquistata e resterà possedimento dell’Ordine che l’ha rivendicata fin tanto che lo stendardo sarà nelle sue immediate vicinanze. E’ impossibile conquistare la Forgia senza richiedere la presenza di un Guardiano.
Accendere la Forgia delle Anime richiede un tributo di Energia e sangue. L’utilizzatore che sarà poi colui che utilizzerà la forgia per eseguire un rito, dovrà donare quasi tutta la sua energia vitale alla Forgia dichiarando il proprio nome, e la propria intenzione di utilizzare la Forgia delle Anime per conto del proprio ordine e dichiarandone il nome, donando in tributo parte della sua essenza. Se l’Ordine del Forgiatore è lo stesso che possiede la Forgia, questa si accenderà e sarà pronta per il primo rito. La Forgia si spegne dopo ogni rito a prescindere dal suo esito e va riaccesa da un forgiatore sempre diverso per ciascun Rito. La Forgia si Spegne e torna in quiescienza liberandosi da ogni rivendicazione alla vigilia di ogni retribuzione e alla fine di ciascuna convocazione. A quel punto conviene che lo stendardo venga riportato al campo del proprio Ordine. E’ impossibile accendere la Forgia senza richiedere la presenza di un Guardiano.

I Riti conosciuti della Forgia delle Anime:

Tutti i riti catalizzati con questo potente artefatto vanno eseguiti da almeno tre persone di cui un forgiatore e due assistenti. Quante più persone contribuiscono al Rito, tanto più questo avrà possibilità di successo. Va conquistata e accesa la Forgia e un Guardiano deve essere sempre presente. Se il rito fallisce tutti i materiali impiegati vengono bruciati irrimediabilmente e nei casi più gravi può avvenire una deflagrazione così potente da rispedire i convocati sui loro piani d’origine. Ogni Rito ha una durata definita e ogni minuto aggiuntivo aumenta la probabilità di successo, ma attenzione: il Rito deve essere ricolmo di desiderio nell’ottenere il risultato voluto, e questo deve essere manifestato con qualsiasi mezzo: cantilene, danze, gesti conformi all’obiettivo prefissato. Se la volontà così manifestata dovesse scemare di intensità, pur allungando il tempo questo potrebbe sfociare facilmente in un fallimento del Rito. E’ quindi opportuno dosare tempistiche ed energie, scegliendo accuratamente anche il momento del Rito in cui inserire le Materie Primordiali. La Forgia ha una sua volontà, e sa essere un giudice molto severo che va invogliato a collaborare e a compiacere chi richiede i suoi servigi. Va anche detto che solitamente il Caos è estremamente desideroso di interrompere i riti per carpire l’energia che viene dispersa, e per accaparrarsi le materie primordiali.

Tavolo Alchemico.

Il suo potere è quello di poter trasformare la materia in qualcosa di utilizzabile. Per essere usato va prima conquistato e poi alimentato con uno Stygma.
Per rivendicarlo è necessario portare in sua presenza lo stendardo del proprio ordine e toccarlo con una mano libera. Chi brandisce lo stendardo deve dichiarare a voce alta il proprio nome, il mondo di provenienza, e che sta rivendicando il possesso del Tavolo Alchemico per conto dell’Ordine, specificandone il nome. Se per dieci minuti nessuno interrompe il contatto fisico dello stendardiere con il Tavolo, questo è conquistato e resterà possedimento dell’Ordine che l’ha rivendicato fin tanto che lo stendardo sarà nelle sue immediate vicinanze. E’ impossibile conquistare e utilizzare il Tavolo senza richiedere la presenza di un Guardiano.
Utilizzare il Tavolo Alchemico è cosa più semplice rispetto all’uso della Forgia perché non richiede che venga officiato un rito.
Ogni distillazione dura almeno due minuti e richiede un particolare tipo di Stygma ad alimentare la catalisi alchemica. Venire interrotti durante la distillazione provoca l’irrimediabile dispersione delle materie prime.

PER LE REGOLE RELATIVE ALLA CREAZIONE DI OGGETTI IN GIOCO, CONSULTARE IL CAPITOLO SUCCESSIVO

2.regolamento/9.txt · Ultima modifica: 2021/10/11 08:44 da mythril